22 agosto 2003

Prendetelo a calci

Ma che bello!!! Il nostro governo si è preoccupato di salvare il campionato di calcio di serie B! Ma che bella impressione mi hanno fatto tutti questi ministri, sottosegretari, portaborse e sottopancia, ognuno lì a cercare di difendere il proprio feudo elettorale salvando la propria squadra di calcio. Questo significa che, secondo loro, i cittadini di (facciamo un esempio...) Catania, se ne fregheranno della disoccupazione, dell'inflazione alle stelle, del fatto che i figli di papà prendono soldi per fare non si sa bene cosa, se ne fregheranno di tutto questo e voteranno in massa per l'onorevole tal dei tali solo perchè ha impedito alla squadra cittadina di finire in serie C1. E il brutto è che hanno ragione! finirà così!

E il nostro beneamato presidente del Consiglio? Lui che impegna il governo a promulgare decreti che salvano il calcio dal casino nel qual anche lui ha contribuito e gettarlo, Lui cosa farà per abbattere l'inflazione? Cosa farà per salvare i boschi dalle fiamme? Cosa farà per aiutare i vecchietti nei giorni di afa? Cosa farà? Ma come, lui è l'uomo dei miracoli! Domani saranno pronti 3 decreti del governo:

1) L'inflazione è stabilita per legge allo 0,3% chi non si adegua a questo livello
sarà considerato comunista!
2) Si fa espresso divieto ai piromani di incendiare i boschi, si obbligano le nuvole
a far piovere in caso di incendio, chi non si adegua sarà considerato illiberale e
comunista!
3) E' severamente proibito a tutte le persone anziane di morire durante il mese di luglio e quello di agosto, le forze dell'ordine (specie la guardia di finanza) sono invitate a sospendere gli altri servizi e dedicarsi al controllo di eventuali trasgressori; i pubblici ministeri sono obbligati a processare tutte le persone anziane che non obbediranno al decreto governativo (il tribunale di Milano è l'unico competente). Chi non si adegua sarà considerato nemico dell'occidente, illberale e, naturalmente, comunista!

Nessun commento:

Posta un commento