24 aprile 2004

Appello per la liberazione degli ostaggi italiani


Quando i tre italiani (bodyguard? mercenari? spie?) ancora nelle mani dei loro rapitori irakeni (terroristi? resistenti? criminali?)saranno stai liberati e avranno spiegato, finalmente, che cosa ci facevano da quelle parti, allora si porrà un problema ancora più grave.
Altri italiani, molti di più, sono ancora prigionieri e ostaggi, in mano a un gruppo di avventurieri senza scrupoli. Gente dal grilletto facile, tanto che vogliono liberalizzare la possibilità di sparacchiare a chi vogliono, gente dalla tortura pronta, tanto che vogliono lasciarla impunibile, gente dal bavaglio a portata di mano, tanto che impediscono a chiunque di parlare liberamente, razzisti, tanto che se la prendono con quelli che hanno una pelle o una religione diversa.
Tutti questi italiani sono ancora nelle mani di questi pericolosissimi avventurieri, sono tenuti in ostaggio, privati dellal ibertà, rapinati quotidianamente dei loro beni, maltrattati, violentati, stuprati...
Occorre una mobilitazione nazionale e internazionale per sottrarli dalle mani di questi pericolosi terroristi. In fondo si tratta di ben sessanta milioni di persone. Vi preghiamo... LIBERATECI!!!!

Nessun commento:

Posta un commento