04 dicembre 2004

Mercenari


Li conosco i giovani di Forza Italia. Li conosco per averli visti in tante occasioni. Giovani figli di papà, mandati lì a cominciare una splendida carriera da avvocati, come il padre, come il nonno.
Giovani figli di nessuno, andati lì a vedere di cominciare a mettere mezzo piede in mezzo a quelli che contano, nella speranza, magari, di riuscire a farsi vedere da qualche capetto di secondo o terz'ordine. Li conosco, coi loro vestiti sempre ordinati, con le loro spillette, con la loro aria insopportabile da primi della classe. Li conosco, Caro Romano, li conosco e, al posto tuo, ben diversamente che "mercenari" li avrei chiamati.

Nessun commento:

Posta un commento