04 agosto 2006

Siamo seri!

Negli ultimi anni l'esame di Stato alla fine delle scuole superiori si era trasformato in una specie di burletta. Basti pensare al 95/97% di promossi, anche nelle scuole private, per avere il quadro della situazione. Per non parlare del tenore delle domande nella temutissima terza prova; roba da far ridere i polli. D'altra parte molti insegnanti soffrono della sindrome di Giocasta e non riescono a liberarsi da un deteriore buonismo nei confronti dei loro pupilli, per cui fare una domanda appena appena seria sembra loro un delitto.
Adesso, finalmente, il ministro sembra voler riproporre un minimo di serietà in questo esame.
Forse non basterà, ma è un primo passo.

Nessun commento:

Posta un commento