02 settembre 2006

Non ci sono poteri buoni

Sarà che il governo non ci tiene a farci diventare così coglioni da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni, come diceva il buon De Andrè, ma la verità è che dall'accozzaglia di interessi venuta fuori dalle urne non ci si poteva aspettare nulla di buono, e coì le ultime notizie sulla finanziaria prossima ventura rivelano l'intenzione del governo di tagliare per risparmiare proprio sulla scuola.
Sarà un discorso interessato, il mio, non lo metto in dubbio, però da un governo che dopo averlo promesso ritarda in modo inaccettabile il ritiro dall'Iraq, che non intende ritirarsi dall'Afghanistan, che manda soldati in giro per il mondo , non ci potevamo aspettare che questo.
Meno scuola e più armi...
Almeno Mussolini diceva libro e moschetto... vuoi vedere che questi falsi compagni sono peggio dei fascisti?

Nessun commento:

Posta un commento