12 dicembre 2006

Integralisti

In mezzo a invitanti offerte per aumentare la lunghezza del mio pene e per incrementare la mia produzione di sperma (?), oggi nella mia intasatissima casella di posta mi è arrivato un messaggio che mi invitava a inoltrare alla Paluani questo testo:

Spett.le Paluani S.p.A.,
dal mese di Novembre scorso e' inziata in TV la vostra campagna pubblicitaria per il Pandoro di Natale.
Mi sembra che l'utilizzo dei comici "Valleluja" - che scimmiottano e fanno la caricatura del gruppo di giovani di parrocchia cantando una sguaiata canzone con intonazione che richiama una canzone liturgica - sia poco idonea ad una campagna pubblicitaria natalizia.
Per tale motivo chiedo che tali spot vengano sospesi.
Penso infatti che molte persone verranno indotte a non acquistare il vostro prodotto a causa di questi spot offensivi.
Ritengo che la bonta' dei vostri pandori - per la vendita - non abbia bisogno di deridere la Festa per cui vengono prodotti.
Cordiali saluti,
Beh, mi pare che si sia poco da aggiungere. L'ondata neointegralista che sta violentando la chiesa cattolica italiana e l'intera società italiana sta raggiungendo ormai punte che superano abbondantemente il ridicolo. Capisco che si voglia combattere contro l'aborto, la ricerca e l'eutanasia (cose che secondo il papa stanno allo stesso livello del terrorismo e della guerra) ma che ora anche scimmiottare i giovani di parrocchia sia un'offesa da lavare col sangue (sia pure quello che scorre sulle tastiere) mi sembra decisamente eccessivo. Prima o poi qualcuno dovrà aggiornare il calendario di questi neointegralisti e suggerire loro in che secolo (o millennio) ci troviamo.

Nessun commento:

Posta un commento