17 gennaio 2007

Cani Bastonati

Adesso stiamo qui, un poco a leccarci le ferite e un poco a incazzarci con il governo e con li suo presidente che, ancora una volta, ha calato le braghe di fronte agli americani e si è messo, servilmente, nella consueta posizione ad angolo retto.
Ma, siamo onesti! Da 64 anni stiamo in questa scomoda posizione, da quel lontano 1943 in cui abbiamo perso (giustamente e per fortuna) la guerra fascista e mussoliniana e siamo stati conquistati dagli americani. Da allora l'Italia, ci piaccia o no, è uno stato vassallo degli USA. Certo non ci piace dircele certe cose, ma dobbiamo pur ammettere che gli americani per noi non sono né "graditi ospiti" né "amiconi né, tanto meno "alleati". Gli americani ci hanno conquistato, hanno installato basi militari sul nostro territorio, rendendoci di fatto un paese a sovranità limitata e, ovviamente, non hanno nessuna intenzione di andarsene. Magari qualcuno potrà calare le braghe (come Prodi) mugugnando un po', qualcun altro, come Berlusconi, potrà farlo contento e sorridente, ma alla fin fine tutti siamo costretti a calare i pantaloni e ad accomodarci ai bisogni del padrone americano.
Orsù, stiamo sereni, tanto potrà far male un po' all'inizio, ma poi, con un po' di linimento verde, passa tutto!

Nessun commento:

Posta un commento