17 febbraio 2007

17 febbraio 1600


Non riesco a decidere se su questa data c'è troppo silenzio o troppo poco.
Troppo silenzio, perché di Giordano Bruno, a quanto pare, è meglio non parlare, visto e considerato che ha preferito farsi ammazzare piuttosto che piegarsi all'amore cristiano espresso visivamente dalle fiamme di cui la chiesa cattolica era maestra (chissà se no le usa più perché si è pentita o perché, per il momento, non può).
Troppo poco, perché, a pensarci bene, faremmo meglio a non parlarne, visto e considerato che nel '600, probabilmente in Italia c'era maggior libertà di pensiero di quanta ce ne sia oggi, per motivi che non si possono dire, altrimenti che mancanza di libertà sarebbe?
Insomma per molti motivi oggi è un giorno particolare.
Ma Giordano, ancora oggi, continua a bruciare, e c'è un papa polacco con in mano i fiammiferi...

Nessun commento:

Posta un commento