09 febbraio 2007

Si scopron le fogne...

Ma sì, i tombini si sono aperti e i topi di fogna stanno scorrazzando liberamente in mezzo a noi. E c'è poco da fare, anche se te li tiri in casa e fai finta di allevarli come simpatici animaletti domestici, sempre topi di fogna sono e la loro natura prima o poi viene fuori.
Da un bel pezzo nel nostro paese i topi di fogna li abbiamo fatti uscire fuori e, non contenti, li abbiamo messi pure al posto d'onore. Quei topi che da decenni stavano nascosti nelle fogne o che, se ne erano venuti fuori, almeno avevano avuto il buon gusto di travestirsi, adesso vanno in giro tutti tronfi a mostrare la loro fiera natura di topi di fogna e il loro inconfondibile olezzo.
Che schifo vedere gente che giunge addirittura a prostituire la Costituzione per raggiungere il proprio scopo. Si usa la Costituzione per negare i diritti a qualcuno, si usa un articolo della Costituzione che "riconosce" i diritti alla famiglia per fargli dire che con ciò si devono negare diritti agli altri.
Sono vivamente indotto a sperare che tutto quello che gli "uomini" dell'opposizione stanno dicendo e facendo attorno a questo disegno di legge sia finalizzato unicamente a far cadere il governo Prodi. Se così non fosse dovremmo davvero supporre che si sia realizzata la profezia dell'instaurarsi nel paese di una dittatura clericale. Non si spiegherebbe altrimenti il furore ideologico dei cosiddetti cattolici e la profondamente pagana idolatria della figura e delle parole del papa. Questa papolatria che ha infettato la chiesa e che si sta trasmettendo al mondo politico, rende ormai impossibile ogni contatto, vicinanza o simpatia con la chiesa cattolica.
E che il mondo politico italiano faccia schifo la si sapeva già da tempo. Quindi papolatri clericali e papolatri per interesse politico possono bendarsi la mano e procedere di pari passo fuori dallo loro fogne.

Nessun commento:

Posta un commento