08 maggio 2007

Sinistri

Il ministro della famiglia "di sinistra", non invita le organizzazioni glbt al convegno sulla famiglia di Firenze, "perché i gay non hanno niente a che fare con la famiglia"; il sindaco "di sinistra" di Torino dice che si devono punire i consumatori di droga (e viene complimentato da un lucido intellettuale di destra, tal Gasparri); il presidente del Consiglio "di sinistra" si vanta di aver ridotto le tasse ai padroni e di aver risanato i conti pubblici (facendo pagare le tasse ai lavoratori dipendenti, bella forza!); il segretario del più grande partito "di sinistra" dice che il "family day" non è contro il governo "di sinistra" (grazie tante, però è contro la gente di SINISTRA)...
Potrei continuare, ma se la "sinistra" per governare deve diventare destra, allora è meglio rinunciare e, almeno, farsi sodomizzare dalla destra vera e mantenere il diritto di lamentarsi!

Nessun commento:

Posta un commento