05 ottobre 2007

Mi vergogno...

Mi vergogno di vivere in un paese dove si arrestano i lavavetri e si lasciano in giro quelli che truffano miliardi ai pensionati.
Mi vergogno di vivere in un paese dove i ricchi stabiliscono quando e se i poveri potranno andare in pensione.
Mi vergogno di vivere in un paese in cui il ministro della giustizia può prendersela coi giudici che indagano su di lui.
Mi vergogno di vivere in un paese in cui il ministro della giustizia è Mastella.
Mi vergogno di aver votato per un governo il cui ministro della giustizia è Mastella.
Mi vergogno di aver votato.
Mi vergogno di un paese in cui non posso nemmeno tifare perché cada un governo come questo, perché dopo c'è Berlusconi.
Mi vergogno di un paese in cui qualsiasi cosa, compreso un governo guidato da Prodi, è meglio di quello che si prospetta.
Mi vergogno di dover tifare per la sopravvivenza del governo di Fioroni, Mastella, Di Pietro, D'Alema...
Mi vergogno di non aver coraggio...

1 commento:

  1. Gaetano (il solito) [scassamento]11 ottobre 2007 18:54

    Caro Prof, banalmente, le dico che gode del mio oppoggio in questa sua campagna di vergogna, ma ciò che mi ha colpito è l'ultimo verso; di fare cosa le manca il coraggio?
    Oh Oh...anche lei sta considerando un concetto di rivoluzione e, se è questo quello che lei intendende,bene sono felice di conoscere uno che si pone come me questo problema...Chissà quanti siamo???
    Se solo tutto il Grande Rifiuto si potesse riunire.....(omanotopea di un sospiro senza speranza)

    RispondiElimina