11 febbraio 2008

Il sommo pontefice

A quanto pare, Berlusconi ha promesso due cose nel giro di un minuto. Prima ha promesso che il suo prossimo governo fonderà la sua azione sul principio di sussidiarietà, subito dopo ha promesso che il suo governo si impegnerà direttamente per costruire il ponte sullo stretto.

Questa singolare convergenza di pensieri divergenti conferma l'opinione che ho sempre avuto, chè, cioè, Berlusconi parli ad mentulam canis, a cazzo di cane per chi non è dotato di aulica cultura classica.

Il tizio parla sempre così, non si preoccupa di ciò che dice nè della coerenza delle cose che promette. Anzitutto perchè non crede nemmeno lui alle fesserie che gli escono dalla bocca e, in secondo luogo, perchè sa che coloro che lo ascoltano, i suoi elettori, la maggior parte degli italiani, non ha nessuna confidenza con concetti astrusi quali: coerenza, consequenzialità, mantenimento delle promesse. L'elettore tipo di Berlusconi ama essere preso per il culo e in Berlusconi trova il suo degno pontefice.

E' un po' l'effetto-papa: a chi va ai grandi happening papalini non interessa molto ciò che dice il papa. Ricordo i ragazzi che tornavano dalle giornate della gioventù col vecchio Giovanni Paolo II. Avevano urlato e promesso di mantenersi casti e puri fino al giorno del matrimonio e, appena finita la giornata tornavano in albergo e scopavano felicemente come conigli... Avevano inseguito un sogno e poi tornavano alla vita reale.

Così funziona col pontefice delle televisioni. Lui promette mari e monti, loro lo votano, alla fine lui si fa i cazzi suoi e i suoi elettori tornano alla loro vita in cui sono precari, sfruttati, disoccupati, con stipendi da fame, ma che importa? Per qualche ora, per la durata di una campagna elettorale hanno inseguito un sogno.

1 commento:

  1. Il sommo pontefice d'oltre tevere ha detto:dio ha creato l'uomo e la donna (etero) dunque io non esisto.Il sommo pontefice dell'etero mi vuole semplicemente inculare.Che vita di....

    RispondiElimina