25 aprile 2008

venticinqueaprile

Non voglio perdere tempo. Pare che abbiamo ricominciato lo stucchevole andazzo del quinquennio 2001/2006: Berlusconi e compari a fare affermazioni fasciste, razziste, naziste, disumane, stupide, ignoranti e via dicendo e noi tutti lì a fare la ruota a stracciarci le vesti, a alzare alti lai contro la destra e il suo duce.

Ma oggi voglio far finta che tutto ciò non esista, che l'Italia sia un paese libero, che gli italiani siano un popolo grato a coloro che hanno dato la vita per la libertà.

Voglio far finta che l'Italia abbia finalmente compreso il lato oscuro della propria anima e che si sia decisa a metterlo da parte, a incatenarlo, a considerarlo, per quello che è, una parte di sè di cui provare vergogna.

Voglio far finta che oggi, nelle piazze, nelle case, nei parchi, si stia festeggiando la libertà di un paese di uomini e donne libere, che amano e onorano la propria libertà.

Voglio far finta che oggi sia il venticinque aprile.

Buon venticinque aprile a tutti i liberi.

1 commento:

  1. Vorrei far finta che il tuo post non mi sia piaciuto...ma proprio non ci riesco!
    Francesco Romano

    RispondiElimina