13 maggio 2008

La migliore battuta dell'anno

O forse è la minc..ata dell'anno! La Brunetta dei ricchi e poveri colpisce ancora e ci viene a dire  che entro un paio di anni in tutte le scuole d'Italia le pagelle cartacee saranno abolite e si potranno consultare soltanto su internet.

Chissà da quanto tempo il ministro non entra in una scuola. Altrimenti saprebbe che la scuola italiana continua a essere l'ultimo posto al mondo in cui si usa ancora la ceralacca per sigillare pacchi enormi di cartacce di ogni tipo.

Se davvero il ministro vuole che le scuole si convertano a questo tipo di - auspicabilissima - informatizzazione, suppongo che si impegnerà in direzione di un aumento del rapporto alunni/computer e insegnanti/computer. Allo stato attuale, in molte scuole, il rapporto è di 0 (zero) computer ogni n alunni e di altrettanti computer ogni n insegnanti.

Suppongo che il ministro si impegnerà nel far arrivare centinaia di migliaia di computer, moderni e aggiornati - non macchine antediluviane -  in tutte le scuole d'Italia. Non soltanto nelle scuole dei ricchi borghesi milanesi, che tanto piacciono al nostro governo, ma anche nelle scuole sperdute nei paesini e sui cocuzzoli di montagna. Poi verrà il momento di cablare tutte le scuole, di proporre corsi di aggiornamento seri per i docenti (non i progettini fatti apposta per far mettere qualche soldo in tasca a dirigenti e amici fannulloni dei dirigenti, altrimenti detti progettisti), di acquistare videoproiettori, sistemi di rete, di favorire la comunicazione tra docenti e docenti, tra docenti e dirigenti, tra alunni e docenti... Poi, alla fine, verrà il momento delle pagelle su internet, altrimenti questa resterà la solita inutile promessa buona per prendere per il culo i pochi ancora disposti a farcisi prendere.

Per parte mia, caro ministro, io passo. Il mio culo non è a disposizione.

PS So bene che, in molte scuole, queste cose sono realtà e si fanno abitualmente, ma la mia esperienza è quella di scuole depresse del sud depresso, quindi sono costretto a tenermi il mio punto di vista limitato e personale.

1 commento:

  1. sempre migliore del vostro Fioroni
    che per far arrivare qualche soldo in più agli insegnanti ha reintrodotto gli esami di riparazione.
    Così gli insegnanti si rifiutano di fare corsi di recupero regolari perchè d'estate fanno ripetizioni in nero per gli studenti ...

    RispondiElimina