28 giugno 2008

Al governo "liberale"

Caro governo "liberale" e caro ministro di polizia, apprendo con orrore che avete intenzione di schedare le impronte digitali dei bambini figli di nomadi.

Questa intenzione, che ricorda le epoche più buie della recente storia dell'umanità, vi classifica per quello che siete.

Qualsiasi cittadino con un po' di coscienza civile rifiuta questo orrore. Io per primo mi dichiaro obiettore di coscienza riguardo questa barbarie e, prima che iniziate, vi offro le mie impronte digitali perchè possiate schedarmi assieme a coloro che giudicate, evidentemente, bambini "di serie B".

Con tutto l'orrore che possono esprimere le mie parole.

fingpri

Nessun commento:

Posta un commento