04 giugno 2008

Il fine giustifica i mezzi?

L'idea del reato di immigrazione clandestina, l'idea di riempire le galere di disperati, di intasare i tribunali di inutili processi è una delle più stupide che mente umana possa concepire. Naturalmente essendo venuta in mente ai leghisti non si può nemmeno parlare di mente umana.

Il fatto che Berlusconi sembra voler fare passi indietro su questa via scellerata è una notizia certamente positiva.

Però!

E' possibile che in questo paese non servano a nulla i richiami all'umanità, alla civiltà, al decoro internazionale, i richiami dell'Unione europea, i richiami dei partner europei, i richiami dell'ONU e, invece, appena parla il papa tutti si mettono sull'attenti?

Repubblica riporta questa notizia: «I richiami della Santa Sede sono stati evidenziati con la biro rossa dal presidente del consiglio: "Al 99% - ha spiegato ai suoi - il peso maggiore lo hanno avuto quelle osservazioni"». Se fosse vera, allora dovremmo concludere, per chi avesse dubbi, che in questo paese governa il vaticano, che questo paese altro non è che lo Stato della Chiesa che ha solo cambiato nome ma in cui il papa continua a governare per interposta "persona".

Sarà una buona notizia il fatto che una legge incivile è stata evitata, ma a me lascia un bruttissimo sapore in bocca...

Nessun commento:

Posta un commento