06 luglio 2008

Un po' di coerenza, please!

Non possiamo rassegnarci a vivere in una società gerontocratica, falsamente egualitaria, soprattutto immobile, dove il figlio del notaio, ce lo dicono le statistiche, è predestinato a diventare a sua volta notaio, e il figlio dell'operaio, se gli va bene, a fare l'operaio.

Mariastella Gelmini, ministro della pubblica istruzione.

Messaggio indirizzato ai Giovani per la libertà-Forza Italia.
Grandi applausi dalle centinaia di figli di notai in platea.

Nessun commento:

Posta un commento