25 settembre 2008

Comunista!!!

Vorrei essere comunista. Vorrei esserlo adesso e vorrei esserlo stato almeno per un periodo della mia vita. Non escludo di diventarlo, prima o poi. Infatti vista l'aria che tira e in previsione di persecuzioni e liste di epurazione anticomuniste, finirà che sarò costretto a dichiararmi comunista. E non mi vergognerei di esserlo, ritengo quella comunista una degnissima e importantissima cultura. Lo dico perché ogni tanto mi ritrovo qualcuno che, per smentire ciò che dico tira in ballo il comunismo, l'Unione Sovietica e altre amenità del genere. E' il caso di un commento al post di ieri, è il caso di certi colleghi che, quando devono confrontarsi con me mi danno del comunista. E devo star lì a negare di esserlo mai stato e spiegare che esistono altre culture, altri modi di interpretare e "tentare" di cambiare il mondo, altre idee che anche dai comunisti, oltre che dai fascisti, sono state perseguitate. Tanto non lo capisce nessuno. Uno dei peggiori veleni che ha diffuso Berlusconi in questo paese è l'annullamento delle differenze. O sei con lui o sei comunista. E allora va bene, se vi fa piacere, datemi pure del comunista!

5 commenti:

  1. Caro compagno servono ancora 4 adesioni per proporre la richiesta di modifica della carta di Kilombo per quello che tratta i poteri del comitato redazionale.Ti prego di aderire

    http://sinistradelfia.blogspot.com/2007/09/richiesta-di-modifica-della-carta-di.html

    RispondiElimina
  2. Sono stato un comunista iscritto al PCI e non ne sono pentito.

    RispondiElimina
  3. ti capisco benissimo è accaduto piu di una volta anche a me! e lo stesso travaglio all inizio chiariva che non era comunista, ma se continuano a dirglielo finisce che alla fine ci crede! mah, che dire, bisogna fare un po di ordine su certi argomenti, la situazione è pesante.

    RispondiElimina
  4. Condivido in pieno quello he dici in questo post

    RispondiElimina
  5. Ti capisco, è quello che capita anche a me. Bello che dartelo, come se poi si trattasse di un'offesa, è spesso gente che è stata iscritta davvero al pci ed ora è trasmigrata allegramente dall'altra parte. Si sentono tutti dei Paolo di Tarso, ma oltre alla conversione hanno avuto anche un'amnesia.

    RispondiElimina