28 ottobre 2008

Cattivi soggetti

Ho sentito con orrore Gasparri (dico, GASPARRI), definire cattivi genitori coloro che portano i loro figli a protestare contro il decreto Gelmini che disarticola la scuola elementare per distruggerla.
Sarebbe un cattivo genitore chi si interessa del futuro dei suoi figli fino al punto da coinvolgerli in una lotta contro i ladri di cultura e democrazia? Sarebbe un cattivo genitore chi educa i propri figli a lottare per i propri diritti e a non farsi calpestare da una classe politica di ladri? Sarebbe un cattivo genitore colui che scende in piazza a difendere un bene comune, come il sapere, contro gli speculatori della privatizzazione, i venduti alle scuole private clericali, i nipoti del fascismo e figli della P2?
Meglio essere un cattivo genitore, allora, che semplicemente somigliare a gente come questa.

Nessun commento:

Posta un commento