29 ottobre 2008

Il cadavere è ancora caldo e arrivano gli avvoltoi

"Vorrei e sono deciso a mantenere la finanziaria così com'è, ma ciò non vieta che ci siano dei margini" per alcune modifiche "per esempio nella distribuzione delle risorse dei vari ministeri ho colto delle cose nella scuola privata che vanno corrette". Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi durante un incontro a Confcommercio.


Subito dopo il decreto Gelmini Berlusconi fa questa dichiarazione anticostituzionale. Mi pare di assistere a una di quelle scene nelle quali, con il cadavere della nonna ancora caldo, gli eredi cominciano a litigarsi l'eredità. Distruggere la scuola pubblica ha un solo scopo: finanziare le scuole private. Ed è anche una gran leccata di deretano alla chiesa cattolica, per trovare almeno un alleato (vista la "sensibilità" della chiesa per la pecunia).

Ormai non ci sono più dubbi: FATE SCHIFO!

1 commento:

  1. Vero. Fanno proprio schifo con quell'odore di carogna. Non per niente è proprio in questo periodo che propongono di santificare Pio XII. Più in sintonia di così... Saluti romani, camerata! gz.

    RispondiElimina