08 novembre 2008

Nuculare?

Io, una centrale nucleare a pochi chilometri da casa mia non la voglio. Sarò irrazionale, sarò antimoderno e ideologico, ma il rischio di fare la fine di Chernobyl non voglio correrlo. La campagna martellante proveniente da destra e da sinistra a favore del nucleare non mi convince. Possono rigirare la frittata come pare loro. Possono esibire tutti i sondaggi che credono, però io non mi convincerò mai che una persona sana di mente potrebbe essere contenta di vedersi costruire una centrale nucleare a pochi chilometri da casa sua. Questa domanda dovrebbero porre agli italiani: "vuoi che costruiamo una centrale nucleare a due chilometri da casa tua?". Mi piacerebbe leggere le risposte.

2 commenti:

  1. Sono perfettamente d'accordo, qui non è roba da poco... e poi con i costi e con i tempi sarebbe meglio investirli in energie rinnovabili come l'eolico, perché i "mulini a vento" non saranno bellissimi, 'deturperanno' un po' il paesaggio ma non emaneranno mai radiazioni, né ci vorranno secoli per eliminare le scorie!

    RispondiElimina