18 febbraio 2009

Le radici cristiane

Oggi Ratzinger è tornato a parlarne: poveri cristi, ne hanno fatto una malattia e poi, pare che, secondo l’ineffabile commissione cultura della camera, io dovrò essere obbligato, nel rispetto formale della mia “libertà” garantita dalla costituzione, a inserire nel mio insegnamento le “radici cristiane dell’Europa”. Per non farmi trovare impreparato ho cominciato a stilare il mio programma:

  1. La repressione violenta dei culti non cristiani e la distruzione delle opere d’arte “pagane”
  2. La persecuzione e l’uccisione degli “eretici” nell’età antica
  3. La lotta iconoclasta
  4. L’uso politico della religione nei regni romano-barbarici e le conversioni forzate di massa
  5. L’uso politico della religione da parte di Carlo Magno e nell’epoca feudale
  6. Il luminoso periodo della pornocrazia romana
  7. Le crociate
  8. Lo sterminio dei catari, la persecuzione dei valdesi, la distruzione dei dolciniani
  9. La persecuzione di hussiti e lollardi
  10. La caccia alle streghe
  11. La vendita delle indulgenze
  12. L’indice dei libri proibiti e la distruzione dei libri in tutti i 2000 anni di cristianesimo
  13. L’inquisizione
  14. Lo sterminio degli ugonotti
  15. Il genocidio degli abitanti del continente americano
  16. Lo schiavismo
  17. Bruno, Campanella, Galilei: la chiesa e la libertà di pensiero
  18. Le guerre di religione
  19. La chiesa e il colonialismo
  20. Pio IX, l’unità d’Italia, le esecuzioni dei patrioti, il caso Mortara
  21. La chiesa e lo sfruttamento del lavoro prima di Leone XIII (e anche dopo…)
  22. La persecuzione “antimodernista”, l’ostracismo civile di Ernesto Buonaiuti
  23. La chiesa e il fascismo: concordato
  24. La chiesa e il nazismo: concordato
  25. La chiesa e il franchismo: concordato
  26. La scomunica contro i comunisti (ma non contro fascisti e nazisti): pesi e misure
  27. Excursus. Pio XII: perché la chiesa tacque? Non dicono sempre che è un dovere urlare per difendere la vita?
  28. La chiesa complice delle dittature in Argentina e Cile
  29. L’annientamento della teologia della liberazione per favorire lo sfruttamento delle multinazionali
  30. La chiesa e il sistema finanziario moderno
  31. L’IOR , gli scandali e le morti “sospette”
  32. Misteriosi omicidi in Vaticano
  33. La chiesa e i preti pedofili

Certo, dimentico molti altri importanti argomenti che permetterebbero di capire quali siano le “radici cristiane dell’Europa”, ma questo mi pare un programma che possa dare un quadro del ruolo e della funzione che la chiesa ha avuto nel determinare la storia del nostro continente. Mi pare un quadro oggettivo e “non denigratorio”, come vuole la commissione. Ma temo che, dopo qualche anno di questo “governo”, i programmi scolastici dovranno essere approvati dalla curia.

4 commenti:

  1. ti consiglio un punto specifico su democrazia chiesa visto che oggi se ne escono che anche quella è un merito della chiesa

    RispondiElimina
  2. tre osservazioncine:
    1. complimenti per la scelta delle fonti (UAAR, ...): ineccepibili!
    2. encomiabile la puntuale cura a rifuggire ogni banale, sommaria, acritica, ... elencazione.
    3. l'intelligenza è amica della fatica

    RispondiElimina
  3. A dire il vero la fonte è: Fo - Tomat - Malucelli, Il libro nero del cristianesimo, Nuovi mondi media, San Lazzaro di Savena 2005.
    Ma il sito UAAR è una fonte di informazioni inesauribile e obiettiva che consulto sempre.

    RispondiElimina
  4. Solo queste? Ma avrà fatto pure qualcosa di buono questo Cristianesimo in più di 2000 anni di storia! Per fare qualche esempio:
    455 d.C. Attila saccheggia Mantova: grazie
    all'intercessione di Leone Magno le vite degli abitanti vengono risparmiate
    Forse sbaglio (non sono prof di storia) ma la distruzione delle immagini non venne forse combattuta dalla Chiesa occidentale?
    è vero: i libri venivano bruciati ma la maggior parte delle grandi opere Latine e Greche non vennero forse ritrovate nelle biblioteche dei monasteri? O vogliamo considerare le opere di Ario più pregevoli di quelle di Virgilio?
    E perchè non parlare delle esecuzioni dei cattolici nei paesi protestanti? è sempre e solo il cattolicesimo maestro di disumanità?
    Ci furono anche voci autorevoli che si pronunciarono contro lo sterminio degli abitanti del continente Americano "Tutta questa gente di ogni genere fu creata da Dio senza malvagità e senza doppiezze" diceva Bartolomeo De Las Casas
    I preti pedofili? E si vuole condannare la Chiesa per errori commessi da suoi membri? Non sarebbe un pò come condannare tutti i siciliani perchè qualcuno di loro è mafioso?
    Su Nazismo e Fascismo poi quanti Cristiani hanno messo a repentaglio o hanno perso la loro vita per salvare Ebrei o vittime di rappresaglie! Autorevoli esempi Salvo D'Acquisto e Massimiliano Maria Kolbe

    RispondiElimina