21 marzo 2009

Pluralismi

Gli dei sono morti: ma sono morti dal ridere, quando hanno sentito che un dio diceva di essere l’unico

Gilles Deleuze

6 commenti:

  1. "Il decidere è libero perché as-soluto. L' assolutezza degli dèi - così pensa il nostro tempo - è stata travolta e sostituita dall' assolutezza della decisione che sceglie un dio piuttosto di un altro, cioè crede (vuole) che l' esistenza competa a un certo dio, e non ad altri". Emanuele Severino
    http://archiviostorico.corriere.it/2007/giugno/24/Gli_dei_sono_morti_volte_co_9_070624101.shtml

    RispondiElimina
  2. La vera decifrazione concreta delle tracce del Tutto in ogni dimensione che sia finita rispetto al Tutto [...] è quindi [...] l'apparire concreto del Tutto [...]. Quando invece sono gli uomini ad attendere - e in quanto attendono sono i mortali -, essi si accontentano di poco anche se sono in attesa di un Dio o di identificarsi a un Dio. Un Dio può essere atteso solo dai mortali. L'infinita costellazione dei cerchi del destino, in cui consiste l'essenza autentica dell'uomo, è invece destinata alla manifestazione autentica dell'Immenso.
    Emanuele Severino, Oltrepassare

    RispondiElimina
  3. «Siamo destinati a qualcosa che è infinitamente "di più" di tutto quanto il più insaziabile dei desideri può volere». Emanuele Severino (Corriere della Sera 18 giugno 2008)

    RispondiElimina
  4. Si può obiettare: l'apparire di un certo essere insieme al tutto implica l'apparire del tutto; ma ciò che è (e appare) insieme al tutto è una parte; e se questa parte è identica al suo essere insieme al tutto, essa coincide col tutto o addirittura lo include. In ogni caso viene cancellata la differenza tra la parte e il tutto

    Emanuele Severino, Tautòtes

    RispondiElimina
  5. Non ho nessuna intenzione di obiettare. Ma che voleva dire?
    Avrei bisogno di ripetizione in filosofia (e non solo): conosci qualcuno bravo?
    Con affetto

    RispondiElimina
  6. prof...non si offenda...lei critica fallea xk ha un modo di esporre le cose un pò contorto...ma lei lo batte alla grande!!!! non c'è proprio paragone....bacetti!!!

    RispondiElimina