03 giugno 2009

Servi della gleba

Nell’anno più piovoso che io ricordi, oggi siamo stati costretti a comprare l’acqua per rabboccare i recipienti di casa, visto che l’acqua non viene distribuita  da chissà quanto tempo e non c’è verso di riceverne. Certo, vivo a Raffadali in provincia di Agrigento, una paese amministrato dalla destra, in una provincia amministrata dalla destra, in una regione amministrata dalla destra, in uno stato governato dalla destra, quindi non mi aspetto che la cosa faccia notizia in questo paese di merda.

Però di una cosa sono sicuro. Puzzando come capre i miei conterranei si apprestano a correre in massa alle urne per votare e continueranno a votare per gli stessi padroni.

Servi della gleba.

1 commento:

  1. C'è da tenere presente che i servi della gleba non votavano. Tanto per rendere giustizia ai servi della gleba.

    RispondiElimina