08 agosto 2009

L’astuto Gasparri colpisce ancora

p2_thumbDopo aver proposto che il parlamento italiano si occupi di verificare la diffusione e la salubrità della RU486 (pillola che purtroppo non provoca aborti postumi altrimenti potremmo darla alle madri dei parlamentari), l’astuto e poliedrico Gasparri ha avuto un’altra fenomenale idea. A settembre proporrà una commissione parlamentare d’inchiesta sul teorema di Pitagora. “Ritengo assurdo”, ha dichiarato il sagace parlamentare del PDL, “che una materia così importante, che riguarda l’edilizia, debba essere affidata ai matematici di professione, una categoria non legittimata dal voto popolare. Che siano i parlamentari, investiti dal mandato democratico, a decidere quanti quadrati si possano costruire in via Ipotenusa (ma si trova a Roma o in qualche città del nord?) e, soprattutto, a concedere il permesso di costruire anche case di altra forma, in ossequio alla grande tradizione geometrica dell’architettura fascista”.

La proposta è stata accolta dall’unanime consenso dei parlamentari della maggioranza, tranne una serie di grugniti da parte dei deputati leghisti, i quali vogliono prima che si indaghi sulla provenienza e sul colore della pelle di Pitagora che, con questo nome, di certo non è padano.

Nessun commento:

Posta un commento