16 novembre 2011

Fine della vergogna?

Mentre scrivo il nuovo governo sta giurando fedeltà alla repubblica, alla costituzione e alle leggi. Nello stesso momento giurano di esercitare le funzioni ministeriali nell'interesse della nazione. È davvero finito il ventennio berlusconiano? Certo la coglionaggine italiana è sempre pronta a trionfare su qualsivoglia barlume di buonsenso, tuttavia questa potrebbe davvero essere la volta buona. Mentre sfilano questi giovanotti non esulto certo per il governo Monti. Qualsiasi governo, di qualsiasi colore e orientamento politico, serve sempre gli stessi interessi, è sempre espressione delle stesse classi sociali, finisce per perseguire la medesima politica di conservazione e repressione. Certo mi sia concesso di esultare per la fine del governo Berlusconi, per tutto il male che esso ha rappresentato, per la sparizione di ministri orribili come Brunetta, Gelmini, La Russa, Romano e tutti gli altri che non sto qui a nominare. Non c'è speranza nel futuro, ma almeno c'è il desiderio di chiudere la porta su un passato vergognoso.

Nessun commento:

Posta un commento